Google+ Followers

lunedì 1 febbraio 2016

Cantine Pepi

Buon pomeriggio amici followers,
quando si parla di vino, vigne e cantine solitamente immaginiamo una figura maschile dedita a questo lavoro...


...le Cantine Pepi sono un’azienda al 99 per cento femminile, curata da donne che fanno con coraggio il mestiere di vignaiole in Sicilia.
I vini di Rosa Pepi e di sua figlia Erika nascono a Mazzarone, nella zona di Licodea Eubea, tra le colline, lungo il corso del fiume Dirillo.


Da quattro generazioni la storia di famiglia ruota intorno al mondo del vino, facendo tesoro di tutti i suoi aspetti: dalla mediazione al commercio, all’imbottigliamento, alla distribuzione e, infine, dal 2000 in poi, alla produzione di bottiglie attraverso cui esprimere il talento di queste terre, amate come si ama un figlio.
Sono vini pensati per piacere e nati per farsi ricordare, vini di carattere, in equilibrio tra campo e cantina.
La piacevolezza, l’eleganza e, al tempo stesso, la forza fanno lo stile della Cantine Pepi, sono la sfida di Rosa e di Erika

Quattro generazioni di vino

Quaranta ettari di campagna ondulata accanto al bosco e al fiume, di terra ocra in cui si coltivano trenta ettari di vigne.
Più della metà sono di Nero d’Avola, una buona percentuale di Frappato, seguite da Syrah e, in misura minore, da Grillo e Insòlia.
Qui, il terreno è un terreno di medio impasto, con un struttura portante calcarea a cui si aggiungono l’argilla e la sabbia. Ognuno di questi elementi ha un ruolo importante.
Lo scheletro calcareo consente, grazie alla sua permeabilità, la circolazione d’aria attorno alle radici; l’argilla trattiene l’acqua piovana e le sostanze nutritive, rilasciandoli lentamente; la sabbia, infine, dà consistenza al terreno.



Le vite corrono allineate a spalliera, creando un elegante colpo d’occhio. Non ricevono acqua se non dal cielo e la raccolta si svolge rigorosamente a mano .
Una scelta, quest’ultima, che rispetta l’apparato fogliare delle piante e permette di selezionare l’uva migliore di ogni annata, grappolo per grappolo, orientando in modo efficace la vinificazione. Raccogliere solo con le mani ha anche il vantaggio di formare il personale sul campo.


Adesso vi presento e descrivo i vini che Cantine Pepi mi ha gentilmente inviato:


Sciurì

Signatura

Niria


Sciurì è un Cerasuolo di Vittoria DOCG 
60% nevo d'avola e 40% frappato dal colore rosso rubino brillante, il profumo è intenso, fragrante, fresco, piccoli frutti rossi e note floreali. Dal sapore rotondo, morbido, piacevolmente sapido e armonico. È l’ideale per accompagnare carni rosse elaborate, arrosti, stufati ed anche formaggi stagionati e semistagionati. Per assaporarne al meglio il gusto , servirlo a 16/18 °C.


Dal greco aner andros, uomo virile, Nirìa sintetizza la natura decisa del vitigno principe siciliano: il Nero d’Avola. Di carattere strutturato ed armonico, si mostra in un limpido ed intenso colore rosso, e presenta una buona consistenza che fornisce l’opportunità di degustarne a lungo l’avvolgente sapore. Persistente e di piacevole complessità, regala sentori di fiori freschi e frutti a bacca rossa.La media morbidezza e la tipica tannicità denotano un gradevole equilibrio. Accompagna carni rosse e stufati così come formaggi stagionati e semistagionati, offrendo a chi lo gusta un bilanciamento di sapori ideale. Per apprezzarne al meglio le qualità, è consigliabile servirlo a 16–18 °C.

Noi lo abbiamo accompagnato con dei formaggi e salumi tipici cunneesi



Ottenuto da saignée (o salasso) di uve di Nero D’Avola e Syrah, viene fermentato a temperature controllate in vasche di acciaio. Si presenta con un colore tenue, delicato, rosa dai riflessi salmone ed albicocca. Al naso è intenso, fragrante, si avvertono note floreali e di piccoli frutti rossi. In bocca è ricco e gustoso. La freschezza e sapidità che lo caratterizzano lo fanno apprezzare per il piacevole equilibrio che rimane al palato. Si può abbinare a primi piatti di pasta, ad antipasti di terra o di mare, a frittate di primavera ma anche a piatti più elaborati, quali zuppe o carni bianche e verdure grigliate. Servire a temperature di 10-12 °C

Ed ecco a cosa lo abbiamo accompagnato...Tagliolini freschi con piselli, cubetti di cotto e panna.


Se siete amanti del buon vino e desiderate scegliere il vostro vi invito a visitare il sito Cantine Pepi  e a dare un bel like alla loro pagina facebook

Ringrazio di cuore...


...per la collaborazione!!!

Alla prossima!!!

Testando...in Allegria!!!

Nessun commento:

Posta un commento