Google+ Followers

mercoledì 27 aprile 2016

Riseria Re Carlo

Salve amici followers
sapevate che il riso ha molti più vantaggi rispetto alla pasta?
La pasta è più ricca di proteine, mentre il riso contiene più amido; ciò fa sì che durante la cottura quest'ultimo assorba notevoli quantità di acqua, fino a triplicare il proprio peso; per questo motivo il riso è un alimento meno calorico e più saziante della pasta.
Tratto da http://www.my-personaltrainer.it/nutrizione/riso.html

Il riso non è tossico per il celiaco, è più digeribile rispetto alla pasta (perché il suo amido è costituito da granuli di piccole dimensioni) e non causa la classica sonnolenza postprandiale...e oggi il mio blog è lieto di ospitare....
...un'azienda nata a Vercelli e  che dal 1959 garantisce una lavorazione del riso rispettosa delle tradizioni e dagli standard qualitativi elevati.



La lavorazione avviene in 4 fasi:
Sbramatura: viene tolta la prima pelle (lolla) ed il riso che ne esce viene chiamato semigreggio o, più comunemente, integrale;
Sbiancatura: vengono tolte le due pellicole rimaste (pula efarinaccio);

Dato che le prime due fasi avvengono tramite lo sfregamento piuttosto violento tra riso, pietra smeriglio e gomma, i chicchi più fragili si rompono e si rende quindi necessaria la terza fase
Separazione: i chicchi rotti (rottura) vengono separati dai chicchi interi attraverso setacci, separatori ad alveoli e calibri in modo da eliminare anche i chicchi integri ma di dimensioni ridotte;
Selezione: infine il riso passa nella nostra selezionatrice ottica la quale separa elettronicamente i chicchi bianchi da quelli che differiscono per colore o presentano delle striature.

Tale lavorazione avviene in modo meccanico e non chimico e non vengono aggiunte delle sostanze nè prima, nè durante nè dopo la pilatura.
Infine l'azienda si occupa del confezionamento in sacchetti di cellophane, in sacchetti di iuta o sottovuoto sia a proprio marchio che con confezioni personalizzate. Il riso Re Carlo viene conservato in atmosfera protettiva ed è 100% italiano, senza conservanti e OGM FREE




Riseria Re Carlo produce diverse qualità di riso...



...io ho avuto il piacere di ricevere 5 confezioni da 1 kg cadauna di 5 qualità diverse



 Riso Semifino Rosa Marchetti


Il riso Rosa Marchetti è un’antica e rara varietà autoctona italiana, costituita nel 1964, con chicchi di dimensioni piccole; deve il nome al suo selezionatore.
Il riso Rosa Marchetti si caratterizza per un sapore molto particolare; la consistenza del riso è morbida intorno, mentre al centro risulta più croccante. Per quanto riguarda la cottura al dente, bisogna tener conto che è necessario una cottura tra i 12 ed i 15 minuti.
Il Rosa Marchetti è adatto tutto l’anno e può esser utilizzato per la preparazione di impeccabili risotti, anche se è prettamente consigliato per la preparazione di ottime minestre, timballi, antipasti e risi in bianco.
Disponibile in confezioni da 1, 2 e 5kg.

Riso Fino S. Andrea




La qualità di riso S. Andrea, selezionato dalla qualità Rizzotto, presenta un chicco di dimensioni medie, grosso e corposo; in cottura, il chicco rimane più morbido e, se usato nel risotto, assorbe il condimento e tende a mantecare; risulta un’ottima scelta anche per la preparazione di minestre.
Tra le varietà proposte, il riso S. Andrea è quello che la famiglia Re predilige e consiglia per piatti gustosi come la panissa.
Le sue dimensioni e le sue caratteristiche intrinseche ne fanno un ottimo compromesso tra tenuta alla cottura e capacità di assorbimento dei condimenti e per questo alcuni lo preferiscono allo stesso Carnaroli per la preparazione del risotto, anche se molti lo utilizzano più spesso per le minestre.
Disponibile in confezioni da 1, 2 e 5kg.

 Riso Superfino Carnaroli



Il riso Carnaroli è un riso superfino dal chicco grosso e rappresenta il meglio della produzione risicola italiana tanto da guadagnarsi l’appellativo di “re dei risi”; tra le qualità che la Riseria Re Carlo & C. snc propone è sicuramente quello che rimane più al dente: grazie alle sue caratteristiche viene infatti considerato il miglior riso per la preparazione di risotti e quello maggiormente utilizzato dalla cucina d’autore.
Il riso Carnaroli grazie all’elevato contenuto di Amilosio rimane sempre al dente, il chicco non scuoce e il rilascio di amido durante la cottura ne migliora la mantecatura rendendolo l’ideale nella preparazione di risotti.
Ottenuto nel 1945 dall’incrocio della varietà di riso Vialone nano (ricco di Amilosio e dalla bassissima collosità) con il Lencino (chicchi grossi dalla perla estesa) viene utilizzato non solo per la preparazione di gustosi risotti ma grazie alla sua forma allungata rappresenta un’ottima scelta anche per la preparazione di fresche insalate di riso.

Disponibile in confezioni da 1, 2 e 5kg.

 Riso Superfino Arborio


Il riso Arborio nasce nel Vercellese dall’incrocio tra Vialone e Lady Wrigt, e presenta uno dei chicchi più grandi e un’ottima resistenza in cottura, caratteristiche che ne fanno una delle varietà di riso preferite da molti consumatori.
Classificato come superfino, grazie all’alto contenuto di amilosio è l’ideale per la preparazione di risotti mantecati; durante la cottura il calore penetra prima la parte esterna, mentre il nucleo tende a rimanere al dente.
Le dimensioni del chicco ne conferiscono un buona capacità di assorbimento dei condimenti; è quindi consigliata una tostatura di due o tre minuti prima di passare alla cottura nel brodo.

Disponibile in confezioni da 1, 2 e 5kg.

 Riso Superfino Baldo





Il riso Baldo è classificato come superfino, il suo chicco infatti è grande, traslucido e molto consistente; riso tipicamente vercellese, nasce dall’incrocio tra riso Arborio e la varietà Stirpe 136.
Si tratta di un riso lungo di tipo japonica, caratterizzato da una struttura cristallina, utilizzato abitualmente per i risotti, ma tiene bene la cottura, quindi è ideale anche per le insalate di riso.
Il riso Baldo è meno conosciuto rispetto ad altre varietà ma offre risultati paragonabili a quelli di altri risi più noti, senza temerne il confronto.
Ricco di amido, ha grande capacità di assorbimento e non si disgrega nemmeno a temperature elevate di cottura ed è per questo adatto alla preparazione di ogni tipo di piatto e perfetto per la preparazione di risotti ed insalate di riso.

Disponibile in confezioni da 1, 2 e 5kg.

E siccome a casa mia il riso non dispiace a nessuno non ho resistito alla tentazione di provare subito l'arborio che si presta a diversi tipi di preparazione fra cui: l'insalata di riso!



Per la mia insalata di riso ho usato due confezioni di condiriso, due scatolette di tonno, una di mais, e della maionese e stavolta ho omesso i wurstel che solitamente aggiungo.


Dopo aver pesato la giusta quantità di riso, l'ho lessato in abbondante acqua salata.



A cottura ultimata (circa 16 minuti) ho scolato il riso e sistemato in una pirofila e l'ho lasciato raffreddare. I chicchi erano belli al dente e ben separati l'uno dall'altro quindi non è stato necessario aggiungere un filino d'olio cosa che solitamente faccio con altre marche di riso per mantenere i chicchi ben separati. Una volta intiepidito ho aggiunto tutti gli ingredienti e riposto in frigo fino al momento di servirlo...



...e detto fatto la mia deliziosa insalata di riso pronta per essere divorata.

Se anche a voi piace il riso di qualità, 100% italiano, senza conservanti e che non scuoce non dovete far altro che visitare il sito Riseria Re Carlo dove potrete trovare tante sfiziose ricette e curiosità. Vi invito, inoltre, a mettere un bel like alla loro pagina facebook.

Ringrazio infinitamente....


...per la fiducia e la disponibilità!!!

Alla prossima!!

Testando...in Allegria!!!

Tratto da http://www.my-personaltrainer.it/nutrizione/riso.html

Nessun commento:

Posta un commento